La storia di Pineider inizia nel 1774 in Piazza della Signoria a Firenze, dove Francesco Pineider ha aperto la sua prima boutique.
Iniziò con la produzione di sofisticati articoli di cancelleria, offrendo carta con stampa in rilievo in colori e formati diversi.
Presto la fama Pineider oltrepassò i confini nazionali. I suoi prodotti furono utilizzati da alcuni degli scrittori più celebri di tutti i tempi tra cui Stendhal, Lord Byron, Percy Shelley, Leopardi, e Charles Dickens. La leggenda vuole che anche Napoleone si sia fermato nella storica boutique fiorentina.
La reputazione di Pineider in termini di eccellenza ha continuato a crescere, diventando la cartoleria ufficiale della famiglia reale italiana dei Savoia.
Il marchio Pineider oggi denota orgoglio, qualità e artigianalità: è stato scelto come fornitore ufficiale del governo italiano per i regali ai capi di stato dell’edizione 2009 del G8 a L’Aquila.